CANTIERE CREATIVO

PER LA NEW MEDIA ART

//////////////////////////////////////////////////////////////////

Durante una delle azioni asteriscae* di questi giorni siamo incappati in un cartellone che recitava “If you don’t control your mind, someone else will.”.

Ecco, siamo arrivati al punto… basterebbe scrivere questa frase per spiegare progetto asterisco…

Bisogna di essere lucidi ed esserlo sempre per non farci fregare, bisogna di notare tutto e bisogna di criticare tutto.

Siamo pieni e distratti… siamo distratti e ci facciamo fregare in modi che neanche noi riusciamo a scorgere.

Non è un discorso sul controllo sociale, il grande fratello, controllo mediatico e via dicendo… no… è molto peggio.

Non siamo più abituati alla bellezza, ai concetti che la portano ad essere tale, alla sua leggera profondità. Al divertimento vero di capire e sovvertire secondo il nostro gusto e il nostro modo di pensare. Tutto arriva già pronto ed è talmente vergognosamente diretto che ci basta quello.

Quale ideologia, concetto esiste dietro ai cartelloni propagandistici o dietro ad una pubblicità di assorbenti? Io penso sia pressoché lo stesso!

Ormai i canoni estetici e i concetti cardine  della comunicazione pubblicitaria sono stati sperimentati e teorizzati e non parlano più di quello che sponsorizzano ma si limitano a ripetersi infinite volte riferendosi sempre a se stessi. Ogni tanto gli si dà una svecchiata (che non sia troppo rivoluzionaria, per carità), i più coraggiosi si lanciano in esperimenti che gli artisti hanno già messo in archivio da anni… e si continua così, a propinare la solita minestra in quantità industriali e riscaldata infinite volte…non sia mai che uno sconvolgimento possa turbare gli animi e accendere delle spie nei salotti arredati delle nostre menti.

Scusate la filippica sulla disonestà della pubblicità e per il linguaggio pseudo-Marxista di questo post… ma in questi giorni qualcuno ha detto che progetto asterisco non è molto chiaro:

1. Stai calmo, pazienta e capirai meglio nel momento in cui finiremo tutto per benino. Per ora molto è ancora in divenire;

2. Cosa c’è di non chiaro in un asterisco, che te lo insegnano alle elementari che serve per fare dei richiami nel testo!

Forse non è chiaro perché non siamo più abituati a pensare a quello che vediamo, perché quello che vediamo vuole proprio che non ci pensiamo, perché non vediamo ma scorgiamo… ma intanto i loro messaggi  ci si infilano sotto la corteccia celebrare.

Non ci resta altro che sperare che prima o poi questi messaggi arrivino nella parte giusta del cervello!

L*

  • Iscriviti alla newsletter

  • Inaugurazione quarto cantiere – IMAGINARY CORPUSCOLI

    <KENOX S860  / Samsung S860>6<KENOX S860  / Samsung S860><KENOX S860  / Samsung S860><KENOX S860  / Samsung S860><KENOX S860  / Samsung S860>
  • Inaugurazione terzo cantiere – Progetto Asterisco

    24496291133
  • Inaugurazione secondo cantiere – Zoon ::: 5.4.2011

    img_2029img_2027img_2028img_2032img_1979img_1978
  • Inaugurazione primo cantiere – INSECTIONE Défiguration

    2037182927